“Siamo sempre in tempo per avere un’infanzia felice” Richard Bandler

Ognuno ha una percezione assolutamente soggettiva e originale del tempo che passa e della propria vita; del proprio futuro e del proprio passato.

Utilizziamo delle rappresentazioni mentali per esprimere la nostra infanzia e ciò che sarà il nostro futuro, in base alle nostre convinzioni.

Se pensiamo in effetti ad un evento passato creiamo un’ immagine nella nostra mente, ovvero un rappresentazione mentale che ci farà associare a quell’evento e ci farà rivivere quella sensazione, o comunque ci farà ricordare alcuni dettagli che sono rimasti impressi nella nostra mente inconscia.

In base al tipo di ricordi che la nostra mente inconscia ha, ci troveremo a  vivere determinate Gestalt, che ci faranno ri-vivere condizioni e sensazioni simili (anche solo per piccoli particolari dettagli).

Ad esempio, se abbiamo vissuto una sensazione spiacevole e/o un trauma in una stazione ferroviaria quando eravamo bambini, e’ molto probabile che ancora oggi quando ci troveremo in una stazione ferroviaria attiveremo questa Gestalt e vivremo con sospetto e con ansia questa situazione anche se apparentemente non vi sono ragioni precise per percepire sensazioni negative o ansiogene.

Esiste una tecnica chiamata Time-Line® che serve appunto per modificare un ricordo e allegerirne il peso anche a distanza di molti anni.

Questa particolare tecnica può essere utilizzata per modificare molti atteggiamenti che ci limitano e non i permettono di sentirci come vorremmo in determinate situazioni.

Interessante e profiquo anche per pianificare obiettivi futuri, per riuscire ad avere una visione più ambia e per affrontare i vari ostacoli che potrebbero intromettersi tra noi e il nostro obiettivo in modo consapevole e sereno, senza perdere di vista l’obiettivo prefissato.

La tecnica consiste attraverso una guida di rivivere  una determinata esperienza con occhi diversi, con gli occhi della consapevolezza attuale così da poter sciogliere le tensioni rimaste e poter dare consigli a se stessi in quella condizione.

Esistono diversi tipi di Time-Line®: Cenestesica, Visiva e Auditiva che vanno utilizzate in base alla tendenza del soggetto e hai principali canali preferenziali.

l’indagine iniziale per approcciarsi a questa straordinaria tecnica sta’ nello scoprire dove si percepisce il passato, il presente e il futuro; molto curioso osservare che  alcuni soggetti percepiscano il proprio futuro dietro di se e quindi diventa ovvio perché non riescano mai a fare progetti e raggiungere obiettivi.

Altri invece percepiscono il proprio passato davanti a se, e infatti, vivono spesso nel passato senza riuscire mai a lasciarselo alle spalle.