Time Line – il potere dei ricordi

Time Line – il potere dei ricordi

“Siamo sempre in tempo per avere un’infanzia felice” Richard Bandler

Ognuno ha una percezione assolutamente soggettiva e originale del tempo che passa e della propria vita; del proprio futuro e del proprio passato.

Utilizziamo delle rappresentazioni mentali per esprimere la nostra infanzia e ciò che sarà il nostro futuro, in base alle nostre convinzioni.

Se pensiamo in effetti ad un evento passato creiamo un’ immagine nella nostra mente, ovvero un rappresentazione mentale che ci farà associare a quell’evento e ci farà rivivere quella sensazione, o comunque ci farà ricordare alcuni dettagli che sono rimasti impressi nella nostra mente inconscia.

In base al tipo di ricordi che la nostra mente inconscia ha, ci troveremo a  vivere determinate Gestalt, che ci faranno ri-vivere condizioni e sensazioni simili (anche solo per piccoli particolari dettagli).

Ad esempio, se abbiamo vissuto una sensazione spiacevole e/o un trauma in una stazione ferroviaria quando eravamo bambini, e’ molto probabile che ancora oggi quando ci troveremo in una stazione ferroviaria attiveremo questa Gestalt e vivremo con sospetto e con ansia questa situazione anche se apparentemente non vi sono ragioni precise per percepire sensazioni negative o ansiogene.

Esiste una tecnica chiamata Time-Line® che serve appunto per modificare un ricordo e allegerirne il peso anche a distanza di molti anni.

Questa particolare tecnica può essere utilizzata per modificare molti atteggiamenti che ci limitano e non i permettono di sentirci come vorremmo in determinate situazioni.

Interessante e profiquo anche per pianificare obiettivi futuri, per riuscire ad avere una visione più ambia e per affrontare i vari ostacoli che potrebbero intromettersi tra noi e il nostro obiettivo in modo consapevole e sereno, senza perdere di vista l’obiettivo prefissato.

La tecnica consiste attraverso una guida di rivivere  una determinata esperienza con occhi diversi, con gli occhi della consapevolezza attuale così da poter sciogliere le tensioni rimaste e poter dare consigli a se stessi in quella condizione.

Esistono diversi tipi di Time-Line®: Cenestesica, Visiva e Auditiva che vanno utilizzate in base alla tendenza del soggetto e hai principali canali preferenziali.

l’indagine iniziale per approcciarsi a questa straordinaria tecnica sta’ nello scoprire dove si percepisce il passato, il presente e il futuro; molto curioso osservare che  alcuni soggetti percepiscano il proprio futuro dietro di se e quindi diventa ovvio perché non riescano mai a fare progetti e raggiungere obiettivi.

Altri invece percepiscono il proprio passato davanti a se, e infatti, vivono spesso nel passato senza riuscire mai a lasciarselo alle spalle.

Fughi medicinali

Fughi medicinali

ANCHE SE IN OCCIDENTE SOLO NEGLI ULTIMI ANNI LA MICOTERAPIA STÀ SUSCITANDO INTERESSE CRESCENTE, L’UTILIZZO DEI FUNGHI MEDICINALI RISALE A MIGLIAIA DI ANNI FA.

Nella medicina tradizionale cinese ogni fungo medicinale trova uno specifico utilizzo; ad ognuno di essi viene dato un nome in base alle sue caratteristiche e in base alle credenze che la medicina popolare a lui attribuisce. Esistono moltissime specie di funghi e moltissime sono le applicazioni e gli utilizzi in campo terapeutico.

Cordyceps sinesis: fungo della longevità, utilizzato dalle famiglie reali cinesi, il suo costo era molto alto; cresce a circa 5000 m. di altitudine in Tibet. Tonico del rene fornisce una grande energia.

Agaricus Blazei Murril: originario della regione montagnosa di Piedade, nella foresta Atlantica vicino a Tauape, nella provincia di S.Paolo, viene usato per il trattamento delle ulcere maligne della laringe

Auricularia auricola-judae: cresce su ceppi e rami morti ed è privo di gambo. Originario della Cina viene utilizzato, nella medicina popolare, per trattare le piaghe della gola e bollito nell’acqua o nel latte viene utilizzato per le problematiche degli occhi.

Ganoderma Lucidum -Reishi: definito la “pianta dello spirito”, “fungo dell’immortalità”, utile per aumentare l’energia vitale, per migliorare la facoltà del pensiero e per migliorare la memoria.

In oriente e maggiormente in Giappone e in Cina, l’utilizzo di funghi curativi è senz’altro una delle pratiche più diffuse, questo perchè la medicina popolare ha sempre avuto una grande importanza e ha sempre influenzato la cultura locale al punto che in alcuni luoghi non vi è mai stata una distinzione tra i diversi tipi di medicina.

Qui “da noi”, come tutti sappiamo, esiste  una netta distinzione tra i diversi tipi di medicina: allopatica, omeopatica, naturopatica, ecc….

L’utilizzo di funghi in alcuni popoli era considerata una pratica molto particolare e veniva usata per curare soprattutto l’anima, che a sua volta influiva il corpo fisico.

In Cina si andava dal medico quando si stava bene e si era felici di sottoporsi periodicamente a controlli. Il bravo medico era quello che, attraverso i suoi consigli permetteva di mantenersi in salute, e quindi di evitare le malattie preventivamente.

I funghi medicinali hanno tantissime proprietà terapeutiche e svariati utilizzi sia dal punto di vista preventivo, che dal punto di vista sintomatico. Ad esempio parlando di prevenzione, i polisaccaridi contenuti in alcuni funghi medicinali, come per esempio nel “Ganoderma Lucidum”, chiamato comunemente Reishi, hanno la capacita di riequilibrare il sistema immunitario al punto di sostenere l’organismo quando si è sottoposti a “cure” invasive.

Interessanti ricerche dimostrano grandi risultati sul sistema circolatorio, diminuendo considerevolmente l’accumulo di colesterolo. Questo effetto è dovuto ai Betaglucani, contenuti in grande quantità in diversi funghi.

I funghi medicinali sono considerato per lo piú sostanze Toniche Adattogene e quindi sono in grado di riequilibrare l’organismo in modo aspecifico, questo aspetto, per la medicina orientale, è una delle qualità fondamentali di un rimedio, infatti puó essere somministrato tranquillamente senza effetti collaterali.

Costituzione carbonica

Costituzione carbonica

E’ una delle costituzioni con maggiore energia vitale e come tale è senz’altro più a rischio di sovraccarichi.

La struttura fisica dei carbonici tende ad avere gli arti piuttosto corti ed una corporatura robusta. I carbonici amano la buona tavola e di norma presentano un buon colorito del viso.

Dal punto di vista caratteriale sono persone estroverse che tendono ad essere un pó invadenti, infatti,durante una conversazione, toccano spesso gli interlocutori per avere un contatto maggiore. Dal un punto di vista psicologico occupano uno spazio pari a quello fisico.

Hanno la tendenza ad essere molto passionali e istintivi, e per manifestare le proprie emozioni mimano vivamente e con voce alta descrivendo tutti i particolari. Difficilmente riescono a controllale le proprie pulsioni interne che esternano con estrema facilità.

Raramente prendono in considerazione i problemi fisici o le predisposizioni che potrebbero caratterizzarli, anche perche dispongono di una forte carica energetica che rende per loro insolito accusarne le conseguenze.

Sono quei soggetti che mangiano molto, lavorano molto e non si stancano mai, ma sono anche gli stessi che quando si fermano improvvisamente, per una ragione di salute, non si riprendono più perche hanno esaurito tutto il potenziale energetico.

Accusano difficilmente problemi digestivi, ma a lungo andare l’apparato digerente e circolatorio possono soffrire in modo importante.

Caratterizzati da una propensione all’espressione, difficilmente si accorgono di vivere in situazioni troppo stressanti anche per loro.

Costituzione Sulfurica

Costituzione Sulfurica

LA COSTITUZIONE SULFURICA È PER ECCELLENZA LA COSTITUZIONE PIÚ FORTE, SIA DAL PUNTO DI VISTA ENERGETICO CHE DAL PUNTO DI VISTA PSICOLOGICO.

Generalmente questi soggetti hanno una buonissima energia e una notevole forza. Dal punto di vista fisico hanno un tono muscolare molto pronunciato ed anche se non fanno attivitá sportiva, mantengono questa tonicità fino alla vecchiaia.

Facile individuare i sulfurici visto che hanno delle caratteristiche fisiche particolari: una pronunciata mascella che denota una riserva di minerali non indifferente; è abbastanza comune confonderli per atleti anche se non svolgono attività fisica alcuna.

Generalmente sono soggetti che riescono a realizzare grandi cose e non subiscono particolarmente lo stress in quanto vanno spesso oltre senza difficoltà.

Sono ottimisti, e tendono agli eccessi, sia da un punto di vista fisico che mentale.

Non subendo immediatamente il rimando di ciò che vivono e che li circonda, sono anche persone che non hanno una spiccata sensibilità, spesso impazienti e poco propensi ad ascoltare il prossimo.

Denotano la tendenza ad avere problemi di articolazioni, specialmente legati ad infiammazioni che spesso svaniscono presto così come si sono manifestate.

A seguito di una contrattura, ad esempio, basta un solo trattamento per risolvere, così come se decidono di assumere dei rimedi, avranno un risultato molto rapido.

Questo è solo un forte segnale dell’energia vitale di cui dispongono.

La loro forte energia reattiva fa si che siano soggetti facilmente infiammabili (come lo zolfo) accendendosi da più punti di vista ed avendo reazioni spesso istintive ed eccessive.

Mangiano molto e raramente soffrono di problemi digestivi.

Sono predisposti ad avere problemi neuro-artritici in genere, quindi dovranno prestare attenzione all’alimentazione, in particolare all’assunzione di latticini.

Costituzione Fosforica

Costituzione Fosforica

Le persone di costituzione fosforica hanno un apparato muscolo scheletrico nella norma anche se tendono ad avere gli arti lunghi e longilinei. Generalmente da bambini sono soggetti esili e magri che tendono ad ammalarsi con facilità.

Sono dotate di una buona carica energetica ma la loro sensibilità accentuata ne rende vulnerabile il sistema nervoso.

Si tratta di soggetti curiosi, attivi e con grande voglia di fare tanto da non riconoscere, per tempo, i loro limiti psico-fisici che spesso tendono a limitarli nella vita.

La loro energia è originata, principalmente, dalla volontà a discapito del sistema nervoso che può essere sovraffaticato ed in alcuni casi puó subirne delle conseguenze fino ad arrivare ad esaurimenti psicofisici veri e propri.

Non sono persone particolarmente espansive, tendono spesso a rimuginare, su ció che fanno o dovranno fare.

Per recuperare risorse, Essi tendono a mangiare molto; senza prestare particolarmente attenzione al cibo, infatti, spesso accade che possano andare incontro a sovraccarichi dell’apparato digerente.

La spiccata sensibilità che puó trasformarsi in debolezza, può predisporli alla fragilità del sistema nervoso alla quale si possono accompagnare: demineralizzazione, acidosi, dolori muscolari, crampi, problemi a carico di stomaco ed intestino.

I soggetti fosforici tendono ad avere sovraccarico del fegato e dei reni; non a caso questi ultimi, nella Medicina Tradizionale Cinese, sono considerati sede della volontà.

I fosforici traggono grande beneficio oltre che da una dieta mirata, dall’attività fisica stando però attenti a non incorrere in eccessi  di affaticamento, dando molta importanza al riposo.

Come sempre succede maturare la capacità di ascolto di sé sarebbe di grande aiuto.

Possiamo dire che per loro rappresenterebbe un grande traguardo raggiungere il punto di equilibrio tra la volontà che li spinge ad agire e che li rende tenaci, la sensibilità che li può guidare all’ascolto ed il mantenere l’attenzione sui loro bisogni-desideri.

Costituzione Fluorica

Costituzione Fluorica

CONSIDERATA LA COSTITUZIONE DEI ROMANTICI, DEI POETI E DEI SOGNATORI, ANCHE AD OCCHI APERTI.

Le caratteristiche fisiche che contraddistinguono questa tipologia costituzionale è la fragilità. Si puó estendere questa tendenza non soltanto all’aspetto fisico, ma anche agli aspetti immunitario e psicofisico.

Questo non significa che questi soggetti non abbiano possibilità di vivere a lungo, anzi.

Molto spesso sono esseri che sono dotati di una grande capacità di ascolto e di grande sensibilità, hanno possibilità concrete di realizzarsi, solo che devono fare i conti sempre con la materia che per loro molto gravosa.

Generalmente esili con dentatura non molto bella, anche perche tendenti alla demineralizzazione, sono soggetti a problematiche di carenze in genere.

Tendono a non mangiare molto anche perchè non avendo a disposizione una grande carica energetica impiegherebbero ore per digerire e questo andrebbe a compromettere l’attività quotidiana, creando notevoli rallentamenti e sovraccarichi psicofisici.

Sono intellettuali e dotati di grande doti mentali, infatti molto spesso riescono, dal punto di vista celebrale a riuscire dove gli altri non riescono.

Hanno un atteggiamento generalmente passivo e difficilmente prendono delle posizioni importanti nella società, questo, infatti, li sottoporrebbe a grandi stress e di conseguenza dispendi energetici che poco a poco li porterebbero a veri e propri esaurimenti psicofisici.

Non apprezzano le novità, amano svolgere una vita tranquilla e di routine, proprio per evitare di esporsi a situazioni impreviste.

Non amano i soggetti carbonici, anche perchè la loro forte carica energetica li sovrasta.

A loro volta i carbonici non amano questa tipologia perchè, parla poco e sa ascoltare bene.

Questi soggetti si prendono molto cura del proprio stato di salute e sono molto attenti a diversi aspetti che li riguardano sia che si tratti di alimentazione che di integrazione.

Hanno necessità di riposare molto e se non riposano bene porterano le conseguenze di un sonno disturbato per tutta la giornata.

Sono predisposti a problemi articolari, tra cui dolori reumatici legati anche alla lassità del tessuto. Soffrono molto se vivono in ambienti geopatici e traggono grande beneficio da un ambiente “sano”.

Spesso questi soggetti diventano terapeuti o ricercatori perchè dotati intellettualmente e capaci di comprendere le problematiche altrui, anche se frequentemente si identificano con le problematiche dei loro interlocutori e questo li porta a “soffrire”.

Sono persone umili, con la voce bassa, quasi invisibili.